Press 2002


"Tratto underground"

di Carlo Branzaglia. In D la Repubblica delle Donne anno 7, n.321, 12 dicembre 2002

 

Due video appena presentati a Polyphonix, rassegna di mixed media al Centre Pompidou di Parigi e un libro. Cannibal Kitsch in uscita a fine mese: bel coronamento di un anno fortunato per Gianluca Costantini, ravvente, trent'anni appena compiuti, uno stile raffinatissimo e un bagaglio di esperienze invidiabile. Gianluca è ormai una stella riconosciuta del fumetto underground, con pubblicazioni in riviste italiane ed estere, e numerosi albi alle spalle (l'ultimo Archeangiolie, con Fabrizio Passarella). Giusto quest'anno De Falco Editore gli ha anche dedicato un cd rom antologico. Ma è anche l'inventore di www.inguine.net, spazio di sperimentazione in rete, nonchè autore di deliziose animazione flash.


"Sailing to Byzantium" Depliant mostra Sailing to Byzantium 2002.

 

Nuovi percorsi dell'arte musica tra Oriente e Occidente
a cura di Sabina Ghinassi
Santa Maria delle Croci, 14 giugno 20 luglio, Ravenna Festival

Dal testo di presentazione alla mostra:
... Fabulistico e intriso di lieve ironia, è anche il lavoro di Gianluca Costantini che alterna il mosaico alla professione di cartoonist...


"Gianluca Costantini" - di Omar Martini . In Ipunk 2002
iPUNK antologica di canzoni punk italiane a fumetti, maggio 2003, inguinePress, Afumetti, Donna Bavosa

 

Che il fascino levantino e la perizia certosina di certe incisioni siano state instillate nel DNA di questo disegnatore ravennate, è indubbio! Come è indubbio che ogni opera di Gianluca Costantini rappresenti un tassello nuovo e sempre diverso di un percorso artistico che ha fatto della ricerca e della costante evoluzione il proprio tratto distintivo. Anche questa evocativa "Acqua di luna" non differisce dal resto e segna l'importante e indissolubile unione tra immagine e parola, che perde la sua valenza di storia, racconto, spiegazione per acquisire quella molto più astratta di tratto grafico. CONSIGLI DI RICERCA: Beh, è davvero difficile seguire le sue gesta, sparse tra quotidiani, copertine, riviste di grande e piccola diffusione. Se volete potete ricercarvi il suo Schizzo presenta n.1, nonchè attendere trepidanti le sue imminenti performance cartacee contenute nell'"inguineMAH!gazine", per la Coniglio Editore. Se siete di Ravenna, potete partecipare a una delle innumerevoli e importanti mostre che ha organizzato insieme all'Ass. Mirada (Joe Sacco, Stripburger, Max Andersson, ecc.) oppure andare al sito www.inguine.net.


"Futuro anteriore il futuro c'è già" - di Michele Ginevra. In Futuro anteriore
Catalogo della mostra tenutasi al Festival Comicon di Napoli nel 2002

 

Gianluca Costantini, che ha inaugurato la collana Schizzo presenta e ha pubblicato un pò ovunque i suoi raffinati lavori, caratterizzati da una grafica decorativa e da testi fortemente introspettivi. Ma Gianluca si trova a suo agio anche con racconti più convenzionali, come dimostrano le riuscite collaborazioni con lo sceneggiatore Giovanni Barbieri. Inoltrre, è molto attivo come organizzatore di iniziative ed eventi, assieme all'Associazione Mirada di Ravenna e porta avanti interessanti esperienze in rete. Si veda il sito Inguine.net.
Insomma, Costantini, come Ribichini, lavora a tutto campo, senza accontentarsi di essere Autore, ma impegnandosi al massimo per socializzare l'arte e gli artisti, svolgendo così un ruolo prezioso.


"Intervista a Gianluca Costantini" - a cura di Claudio Parentela. In komix.it agosto 2002.


E' difficile riuscire ad inquadrare quello che faccio,anche per me stesso,sicuramente è tutta un'unica cosa.Mi piace l'immagine in tutti i suoi movimenti/aspetti.
l
eggi tutto


 

"Dimensione Arte" - a cura della redazione di Dimensione Arte. In dimensionearte.it 2002.


Gianluca Costantini ha al suo attivo una ben avviata carriera di autore di grafica su riviste di fumetti, e come artista, diversi riconoscimenti ottenuti nell’ambito dei circuiti che promuovono a livello nazionale i più meritevoli che tuttavia hanno ancora un percorso professionale giovane e tutto da costruire.
leggi tutto 


 

"Monterosso Calabro"

a cura della redazione di Monterosso Calabro . In monterossocalabro.com 2002.


E' precettore presso famiglie signorili, poi si iscrive all'università di Vienna, dove studia medicina. Comincia a conoscere i letterati che si incontravano nel Caffè Griensteidl., tra questi Niccolò Gros/Pietro, Giovanni Barbieri, Massimo Galletti.
leggi tutto


 

"Archeangiolie"

a cura della redazione di Giovanni Scalambra. In stradanove.net 2002.


Un prodotto raffinato ed intelligente che garantisce spunti di riflessione importanti.
leggi tutto


"Poliphomix 40"

a cura della redazione di Osservario sui Balcani. In osservatoriobalcani 2002.


Organizzazione della sezione video e multimedia a cura di Manuela Corti, con la collaborazione di Paola Barbara Sega (Storico dell'arte, Università di Bologna), Raphael Cuir (Storico dell'arte, Parigi), Enrico Lunghi (Direttore artistico del Casino Luxembourg - Forum d'art contemporain), Daniel Alegi (filmmaker, Italy - US), Madeleine van Doren (CREDAC - Paris), Chris Kennedy (Vtape, Toronto).

Gli organizzatori del Festival POLYPHONIX (Jacqueline Cahen et Jean-Jacques Lebel) in accordo con il Direttore dello Sviluppo Culturale del Centre Pompidou (Dominique Paini) mi hanno riservato, per la rassegna video, la Sala 2 del Centro Georges Pompidou per un totale di 10 ore e 30 minuti di proiezione programmate durante tre giorni consecutivi: 3, 4, 5 Ottobre dalle 14h30 alle 18h.
I temi della rassegna video saranno l'ironia, la territorialità, lo stupore. Ogni giornata sarà divisa in quattro parti: una dedicata alla video arte, una alla video animazione, una al cortometraggio e una a films e documentari.

In concomitanza, Simone Suchet, "Responsable des Arts de l'écrit et de l'écran" del Centro Culturale Canadese (5, rue de Costantine - 75007 Paris), accoglierà Polyphonix per la proiezione dei video dal 1° al 5 Ottobre e tutta la notte del 5 Ottobre per "La nuit blanche de l'art".

L'inaugurazione della sezione video avrà luogo al Centro Culturale Canadese il 1° Ottobre dalle 15 alle 18. Nell'occasione saranno presentate tre video installazioni: Manuela Corti (l'ironia), Camillo Capolongo (la territorialità) Marco Di Giovanni (lo stupore). Curatore dell'esposizione Paola Barbara Sega. Il testo critico di Paola Barbara Sega sarà pubblicato sul sito


Sala 2 del Centro Georges Pompidou
Video proiezione - 3, 4, 5 Ottobre

Artisti partecipanti
chewzer, Charlotte Aberg, Pieter Schoolwerth & Miguel Abreu, Gianni Actis Barone, Dorian Ahmeti, Daniel Alegi, Alberto Alvoni, Renaud Auguste-Dormeuil, Gilles Barbier, Giovanni Barbieri (con: Gianluca Costantini, Marco Lobietti, Alessandro Micheli Ipnos Asteri, Andrea Cotignoli), Massimo Bartolini, Emily Vey Duke & Cooper Battersby, Stéphane Bérard, Mikael Berklund, Bertran Berranger, Simone Berti, Nark Bkb, Sylvie Blocher, Jaap Blonk, Jemima & Dolly Brown, Tate Bunker, Christian Burgaud, Camillo Capolongo, Jean-François Cherman, Manuela Corti, Gianluca Costantini, Regis Cotentin, Roberto Cuoghi, Simona Spaggiari & Maximiliano Czertok, Paolo d'Avanzo, Simone Decker, Carla Della Beffa, Dementavicius et Gunnarson (collab.), Fabio Doctorovich, Charles Dreyfus, Mark Escribano, Joséphine Faure, Nick Fox-Gieg, Stefania Galegati, Pierre-Jean Giloux (con Raphael Kuntz), Laurent Grasso, David Thorpe & Brian Cyril Griffiths, Benje Harvey, Joseph Hilsenrad, Joël Hubaut, Imre Juhazs, Michael Kanitzky, Khristine Khalafian, Yosuke Kodani, Guillaume Leblon, Andrea Leuteneker, Matteo Licitra, Deborah Ligorio, Alexandre Louis, Marcello Maloberti, Luca Curci &Ioannis Mexis, Kirill Mikhanovsky, Joachim Montessuis, Valérie Mréjen, Orlan, Zoran Naskosky, Mike Ott, Andre Patrick, Diego Perrone, Tibo Pinsard, Christian Rainer, Kelly Richardson, Mitchell Rose, Peter Rose, Sabrina Sabato, Guido Santi, Lydia Schouten, David Smithson, Alberto Sorbelli, Alessandro Staffa (con:Tibor Fabian e Enrico Sebellin), Jerome Symons, Gina Tornatore, UltraLab (con: P.Nicolas Ledoux, Fréderic Bortolotti, Pascal Béjan, Jean-François Dingjian, Oliver Lebrun), Heimo Wallner, Mark Kenneth Woods, Italo Zuffi.

Courtesy: Galleria M.C. Magma (Milano), Galleria Raffaella Cortese (Milano), Studio Massimo de Carlo (Milano), Galleria Massimo de Carlo (Milano), Galleria interno&dumdum (Bologna), Palazzo delle Esposizioni, Curatore Maria Grazia Tolomeo (ROMA), Headspace Studios (Sud Africa), Vtape (Toronto), Credac (Paris), Casino Luxembourg, Galleria Cent 8 (Paris), Galleria Georges-Philippe et Nathalie Vallois (Paris), Galleria Chez Valentin (Paris), Berg Fine Arts (Los Angeles), Galleria Magda Danysz (Paris), www.baseterra.org, www.inguine.net, GomiPark®, Centro G. Pompidou (Paris).

Ho scelto i temi dell'ironia, della territorialità e dello stupore perché sono temi affini alla leggerezza. La leggerezza come connotazione di un più ampio contesto, di quel sistema nervoso sensibile e scoperto che è la capacità di trarre e ricevere informazioni. Ho scelto questi temi perché sono il risultato delle sovrastrutture che sempre, comunque, hanno convissuto con l'arte. Per questo motivo mi sono avvalsa della collaborazione di critici capaci, Istituzioni e Gallerie d'arte che hanno approvato il mio progetto e l'hanno sostenuto con entusiasmo. La leggerezza mi ha dato anche questa grande illusione, di vivere contemporaneamente e ovunque. In questi lavori è immanente l'interferenza dell'arte quando sposta e scuote le pesantezze della società.
Manuela Corti

I saggi critici dei curatori, i curriculum degli artisti e le sinossi dei video, saranno pubblicati sul sito di Polyphonix e disponibili per la consultazione dal mese di Settembre.
Immagini ad alta risoluzione per la stampa possono essere richieste per e-mail alla curatrice della rassegna e webmistress del sito Polyphonix Manuela Corti ufficiostampa@manuelacorti.net


Sala 2 del Centro Georges Pompidou
sezione films e documentari - 3, 4, 5 Ottobre

3 - "Qu'est-ce que l'acte de création? ", conferenza filmata di Gilles Deleuze corealizzata con Arnaud Dauphin, video di 49 minuti, 1987.

4 - Jonas Mekas, film inedito.

5 - "3 Happening de J.J. Lebel" de Jean-Michel Bouhours (video-film 1990).
"Four" (Fluxfilm n°16) Yoko Ono, filmé par Jeff Perkins et Anthony Cox, 5 min.30,1966



Centro Culturale Canadese
Proiezione di films e documentari - 1, 2, 3, 4, 5 Ottobre

"Monument à Félix Guattari, le film" documentario di 90 minuti (video), girato e realizzato da François Pain, dentro e davanti la grande macchina multimediale di Jean-Jacques Lebel intitolata a Félix Guattari, Centro Georges Pompidou, 1994/1995.

POLYPHONIX 4, video-film (1981), prodotto dal Dipartimento Audiovisuale del Centro Pompidou

POLYPHONIX 38, video-film (2002), prodotto dal CREDAC (Centro di Ricerca, Scambio e Diffusione dell'Arte Contemporania - Ivry sur Seine, Parigi)

Documentario video: "Video Interviste sull'Arte" Curatrici Paola Barbara Sega e Maria Grazia Tolomeo Speranza prodotto dal Palazzo delle Esposizioni, Roma.


"Progetto multi-festival di poesia Bolzano-Parma-Roma"
Rassegna di video poesia curata da Daniela Rossi
Prodotta da Luigi Cinque

Hyper Ulysses Roma-Parma-Bolzano, 2000
Giapponepoesie Roma-Parma, 2001
Poetry Slam Roma-Bolzano, 2002

Centro Culturale Canadese
Video Rassegna - IRONIA - TERRITORIALITÀ - STUPORE
4, 5 Ottobre e tutta la notte del 5 per "La nuit blanche de l'art".

I video proiettati al Centro G. Pompidou, nei giorni 3, 4, e 5 ottobre, saranno disponibili su monitors, per un ulteriore visione dei lavori presentati.

Immagine: Roberto Cuoghi

Centro Culturale Canadese
Multimedia e Internet - 1, 2, 4, 5 Ottobre

§ Al Centro Culturale Canadese sarà disponibile la consultazione su computer del CD Rom interattivo "Y2K fresco". Idea e progetto: Pier Luigi Capucci (Arte Digitale, Università di Bologna). Grafica e ambientazione, Progetti Speciali (Bologna); più di 65 artisti italiani hanno contribuito con le loro opere alla realizzazione del progetto. Per informazioni più ampie vedere il sito http://www.noemalab.com e il sito ufficiale qui sotto riportato

§ Navigazione on line sul data base dei poeti e degli artisti sul sito

§ Installazione multimediale interattiva del sito GnomiPark®, Ultralab
leggi tutto