Le cicatrici tra i miei denti - Scuola di Fumetto

 

di Laura Scarpa

Scuola di fumetto, gennaio 2017

 

NdA Press

 

Un piccolo libro poetico e politico. Costantini ci ha abituati a raccontare la cronaca nera del sociale, le guerre taciute, le ingiustizie. Lo fa qui in modo anomalo. Strappando pochi versi a un centinaio d poeti e poetesse. Sono tutti legati in qualche modo alla lotta, alle rivoluzioni, ma non tutti parlano direttamente di carri armati e battaglie, la lotta può arrivare attraverso la pace di un olivo da piantare. il segno è leggero e non aggressivo, come tracce di un ricordo già un po’ sbiadito. Non è un fumetto, è quel confine che si fa sempre più incerto. Un ponte tra l’editoria più difficile da vendere (la poesia) e quella in ascesa (il graphic novel o journalism), una possibilità. «La cosa più pericolosa da fare è rimanere immobili» (William S. Burroughs). (L.S.) 

 



Write a comment

Comments: 0