Ravenna, una città fascista

Andrej è un clochard che vive sulle panchine di via Mazzini a Ravenna, ad aprile i vigili avevano tolto la panchina dove lui viveva dopo una fantomatica petizione firmata dai residenti. Dopo di che lo avevano rimandato in Polonia il suo paese di nascita.


Per risolvere un problema avevano tolto una PANCHINA. Una panchina che è di tutti.

Sono passati pochi mesi ed Andrej è tornato in città e dopo un po’ è tornato a posizionarsi su un’altra panchina di via Mazzini.


Oggi la panchina e altre vicine sono state cosparse di colla ed è stato attaccato un volantino (vedi foto).





Questa è una azione razzista e fascista. Una delle tante ormai in questa città. Una città che è stata repubblicana, anarchica e comunista…

Oramai solo fascista.


Vignetta pubblicata su Ravenna & Dintorni il 24 aprile 2014 

Approfondisci: Colla sulle panchine contro il senzatetto Denuncia per imbrattamento ai vigili. In aprile il Comune tolse la panchina.

La solidarietà di una residente. L’attacco del fumettista Costantini: «Città fascista» 



Write a comment

Comments: 0