Matteo Renzi e l'astensione

Renzi alle regionali del marzo 2010, quando vinse il Pd di Bersani: “L’astensione è la vera vincitrice delle elezioni. Il partito di maggioranza relativa in questo Paese è il partito di chi si astiene o vota scheda bianca o nulla. Su questo tutti dobbiamo riflettere”.

Renzi sul voto in Sicilia dell’ottobre 2012: “chi gridasse al trionfo e stappasse champagne farebbe un errore: abbiamo vinto, però c’è stata un’astensione strabiliante che supera la maggioranza assoluta. E il Pd quasi dimezza i suoi voti sulle ultime regionali”.


Renzi alle comunali del maggio 2013, vinte dal pd di Epifani: “il pd ha eletto tanti sindaci, ma un sacco di gente non è andata a votare e l’astensionismo fa paura: dobbiamo recuperarlo. Abbiamo fatto il sorpasso in retromarcia. C’è stata un altissima estensione; abbiamo perso meno degli altri, ma decine di migliaia di voti sono andati via. Non è importante che poltrona occupi, ma avere idee. mi piace la politica come passione e coinvolgimento, è il modo per dire alle persone che sono state a casa ‘venite a darci una mano”.


Renzi in questi giorni: “2-0 netto, astensione problema secondario”.



Write a comment

Comments: 0