La storia a fumetti. Enrico Berlinguer trent'anni dopo

Arriverderci, Berlinguer

di Elettra Stamboulis (testi) e Gianluca Costantini (disegni)

 

ne parleremo

a Bologna giovedì 15 maggio alle 18.00 con  Paolo Capuzzo ( Dipartimento di Storia Culture Civiltà) e Jacopo Frey (sceneggiatore)

e il pubblico alla libreria Ambasciatori, (via Orefici).
Organizzato dalla Fondazione Gramsci di Bologna

Arrivederci, Berlinguer è un libro a fumetti edito da Beccogiallo.
"Giugno 1984. La mia prima manifestazione senza genitori. Ci sono milioni di persone. È un funerale."

Scossa dal ricordo di quel giorno, Elettra ricorda la propria iniziazione politica, legata indissolubilmente alla vicenda personale e politica di Enrico Berlinguer. La sua infanzia, insieme alla ricostruzione della storia d'Italia, restituiscono il paesaggio morale di un paese che ancora resiste: Berlinguer è un modello di passione politica autentica, di coerenza e impegno che ancora mobilita, capace di spingere i giovani d'oggi a diventare cittadini politicamente attivi.


"Noi siamo convinti che il mondo, anche questo intricato mondo di oggi, possa essere conosciuto, interpretato, trasformato e messo al servizio dell'uomo, del suo benessere e della sua felicità."Enrico Berlinguer


Write a comment

Comments: 0