La passione appunto

 

di Massimo Canorro

su INSIDEART

È quella che sosteneva Enrico Berlinguer: il segretario del Pci raccontato in un fumetto

«Lavorate tutti, casa per casa, azienda per azienda, strada per strada, dialogando con i cittadini, con la fiducia per le battaglie che abbiamo fatto, per le proposte che presentiamo, per quello che siamo stati insieme». Parole con le quali Enrico Berlinguer riusciva a terminare, malgrado le pessime condizioni di salute nella quali versava, il comizio del 7 giugno 1984 a Padova. Era il suo ultimo, appassionato, discorso (scomparve nella città veneta quattro giorni dopo). Un intervento carico di passione dal quale emerge il carattere di un uomo dalla inesauribile vitalità, una figura apprezzata in modo trasversale per le (indubbie e oggettive) capacità politiche. A distanza di ventinove anni, l’indimenticato Berlinguer viene omaggiato da Becco Giallo con un graphic novel che intende rendere il giusto tributo a un esponente politico di grande attualità, oggi più che mai rimpianto e privo di autentici eredi (nonostante pallide imitazioni). Continua

 


Write a comment

Comments: 0